Apri Menu Chiudi Menu
No Lock-in
Soluzioni "con" o "senza"? A noi piacciono quelle senza lock-in:  liberi di scegliere

LibreOffice 10 anni di Libertà

Suite di Office Automation LibreOfficeIl 25 Gennaio del 2011 la comunità di sviluppatori dell'iniziale progetto OpenOffice.org ha creato un fork nel codice e ha dato vita alla Suite da ufficio libera LibreOffice, che compie 10 anni, anni di intenso svilupo, che ha permesso a governi, società, università, enti di ricerca, scuole, associazioni e singoli di avere un software per l'office automation professionale, libero e gratuito.(...)

Il fork, come spesso accade, è stato creato per via di come Oracle -la società detentrice del codice e del marchio- frenava gli stimoli provenienti dalla community e manteneva saldo il controllo della direzione di sviluppo, anche perchè era proprietaria anche di StarOffice, versione non libera e  a pagamento, ereditata con l'acquisto di Sun Microsystems da parte di Oracle nel gennaio 2010.

Da allora lo sviluppo di LibreOffice è decollato e guidato interamente dalla Community che ci sta dietro, che è oggi una delle più grandi e attive ed ha prodotto talmente tante migliorie che oggi di fatto non usarla è spesso una scelta dettata da consuetudine e dal fatto che le licenze o non si pagano, copiando illegalmente la Suite ti Microsoft, oppure lasciando che le licenze siano pagate con soldi pubblici.

La Suite LibreOffice si compone di tutto ciò che può servire per la gestione delle attività d'ufficio:

  • Writer - elaboratore di testi
  • Calc - foglio elettronico
  • Impress - presentazioni
  • Draw - disegno vettoriale
  • Math - formule matematiche
  • Charts - creazione di grarici

Da notare che LibreOffice adotta il formato di file ODF, Open Document Format, uno standard per l'interscambio dei dati "human readable" ossia non in formato binario. LibreOffice è oggi disponibile per la quasi totalità di piattaforme fra cui GNU/Linux, MacOS e Windows, inoltre c'è una versione LibreOffice Online che offre la possibilità di visualizzazione e modifica visiva, anche collaborativa, di una vasta gamma di tipi di documenti.

Perchè festeggiare i primi 10 anni di sviluppo? Perchè oggi abbiamo una suite:

  • multi OS
  • che utilizza un formato aperto
  • gratuita e OpenSource
  • in grado di editare i file prodotti dai principali software per ufficio
  • priva di vendor lock-in

Insomma una suite completa professionale performante, motivo per cui EcoDigi ha abbandonato OpenOffice.org fin dall'iniziale fork.